Lettera di un neonato ai suoi genitori

Continuo a trovare materiale in lingua inglese… sarà che mi è avvezza come lingua di lettura, sarà che sono più prolifici nel proporre articoli, approfondimenti e letture, sta di fatto che propongo qui di seguito un contenuto di YouBabyAndy e vorrei portarlo anche ai lettori italiani: si tratta di una lettera (immaginaria) scritta da un neonato ai suoi genitori.

Dedicata ai neo-genitori, specialmente nei momenti di sconforto.

Lettera di un neonato ai suoi genitori

Cara mamma, caro papà,

Tenete questa mia lettera in un posto dove potete leggerla e rileggerla quando le cose si fanno difficili, e vi sentite giù.

1. Per piacere, non aspettatevi molto da me come neonato, o da voi come neogenitori.

Come regalo di nascita, date a me e a voi sei settimane, sei settimane per me per crescere, svilupparmi, maturare, diventare un po’ più stabile e prevedibile – sei settimane per voi per riposare e rilassarvi e permettere al vostro corpo (soprattutto il tuo, mamma – ndA) di tornare ad una normalità.

  1. Per piacere, datemi da mangiare quando ho fame, non conoscevo la fame nell’utero e “tempo” e “orologi” non significano davvero niente per me adesso.

  2. Per piacere, tenetemi, fatemi le coccole, datemi baci, toccatemi, stringetemi a voi. Ero tenuto saldamente nel grembo di mamma, e non sono mai stato da solo prima d’ora.

twins-1628843_640

  1. Per piacere, perdonatemi quando piango tanto. Non sono un tiranno inviato per rendervi la vita difficile. L’unico modo che ho per dirvi che non mi sento bene è attraverso il pianto. Restate con me e in breve tempo, quando sarò più maturo, passerò meno tempo piangendo e più tempo a socializzare.

  2. Per piacere, prendetevi il tempo per conoscere me, per come sono diverso da voi e di quanto e cosa posso apportare alle vostre vite. Osservatemi attentamente, e vi dirò come calmarmi, consolarmi e appagarmi.

baby-21249_640

  1. Per piacere, ricordatevi che sono in grado di vivere molte cose, e posso sostenere gli errori che naturalmente farete con me. Se saranno pieni d’amore, non ne sarò ferito.

  2. Per piacere non siate contrariati se non sarò il bambino perfetto che stavate aspettando, o se non sarete i genitori perfetti che vi aspettavate di essere.

people-1839564_640-2

  1. Per piacere, abbiate cura di voi; con una dieta sana, riposo ed esercizio, così che quando saremo insieme avrete la pazienza e l’energia per prendervi cura di me. La cura per un bambino viziato è una mamma più riposata.

engagement-1718244_640

  1. Per piacere prendetevi cura della vostra relazione. Che cosa ne sarebbe di un buon legame familiare se non c’è famiglia per me a cui legarmi?

  2. Tenete a mente “il grande progetto”. Sarò così come sono ora per un brevissimo periodo, anche se adesso vi sembra eterno. Anche se forse ho capovolto la vostra vita, ricordate a voi stessi che tra poco le cose torneranno come prima. O quasi.

Godetevi la mia presenza – non sarò mai più così piccolo!

Lascia un commento